PATTI BASKET

Sito ufficiale PATTI BASKET SRL SD

Il Globo Isernia – Playa Hotel Patti 75-70


È mancato veramente poco a Patti per agguantare la prima vittoria in campionato contro Isernia, che vince 75-70 dopo un match combattuto. Una gara dove, nella prima parte la squadra di coach Sidoti ha mantenuto il controllo sotto le plance e alzato l’intensità difensiva rispetto alle ultime partite mentre, nella seconda metà del match, ha subito l’aggressività dei padroni di casa.
Come già detto, l’avvio per Patti è positivo. Il lavoro fatto nella fase difensiva durante tutta questa settimana da coach Sidoti sembra aver portato i suoi frutti e in attacco Locci sembra particolarmente ispirato. Il primo quarto si chiude 10-17, Patti è in controllo e , nonostante le pessime percentuali da oltre l’arco, riesce a trovare sicurezze dentro il pitturato e soprattutto nei meccanismi difensivi. Si va all’intervallo con il tabellone che segna 24-33, ottimo auspicio per la ripresa. L’inizio del terzo quarto è difficile, Razzi, Murolo e Patani entrano in ritmo da 3 e da qui cominciano i guai per i pattesi che, solo grazie ad un ottimo Legnini, riescono a cacciare inizialmente indietro i molisani. La tripla di Smorra del 53-51 a fine terzo quarto però è di quelle pesanti e Patti vede pian piano smarrire le sue certezze. Durante l’ultimo quarto Isernia in un batter d’occhio vola a +10 ma la reazione d’orgoglio firmata Locci-Nino Sidoti porta il match in parità (63-63) a 4′ minuti dalla fine ma Isernia nel finale è più lucida, Patti paga le troppe palle perse nei momenti clou del match e la partita si chiude sul risultato di 75-70.
Una gara divisa in due. La prima dove Patti ha mostrato quello che coach Sidoti vorrebbe sempre vedere: intensità in difesa, ottime letture offensive e aggressività sotto le plance. Mentre la seconda durante la quale si sono visti gli spettri delle scorse gare. Nonostante tutto una squadra in crescita che, in un campo difficile come quello di Isernia, ha mostrato personalità e voglia di lottare, marchio di fabbrica da sempre di Patti. C’è sicuramente tempo per migliorare ma ce n’è poco per deprimersi, infatti il  prossimo match contro Tiber Basket Roma è alle porte, con la speranza di vedere tanta gente al palazzetto trascinare alla prima vittoria stagionale i propri beniamini. L’appuntamento è per mercoledì 1 novembre alle ore 18.00 al PalaSerranò.

Il Globo Isernia Basket – Patti Basket 75-70

Il Globo Isernia Basket: Klaudio Patani 25 (8/13, 2/5), Andrea Murolo 15 (2/3, 2/7), Alberto Razzi 14 (4/5, 1/5), Ferdinando Smorra 14 (4/8, 2/6), Fabio Riccio 7 (1/3, 1/5), Salvatore Iovinella 0 (0/1, 0/0), Stefano Saletti 0 (0/0, 0/0), Marcellino Piazza 0 (0/0, 0/1), Gabriel Cicchetti 0 (0/0, 0/0), Sergio D’agnillo 0 (0/0, 0/0), Antonio Di nezza 0 (0/0, 0/0), Domenico Russo 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 13 / 18 – Rimbalzi: 33 6 + 27 (Klaudio Patani 14) – Assist: 18 (Andrea Murolo 8)

Patti Basket: Andrea Locci 23 (10/15, 0/0), Giorgio Busco 12 (4/8, 1/4), Marco Legnini 10 (1/1, 2/5), Luca Fowler 9 (3/6, 1/9), Antonino Sidoti 8 (2/5, 1/6), Alberto Mazzullo 6 (3/6, 0/0), Enrico Pappalardo 2 (0/0, 0/0), Gianluca Ettaro 0 (0/0, 0/0), Alessandro Sidoti 0 (0/0, 0/0), Andrea Piperno 0 (0/0, 0/0), Stefan Pekovic 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 9 / 17 – Rimbalzi: 40 11 + 29 (Alberto Mazzullo 10) – Assist: 8 (Giorgio Busco, Luca Fowler 3)

Dario Caranna
Ufficio Stampa SSD Patti Basket

Virtus Valmontone – Playa Hotel Patti 111-71


Pesante sconfitta per i ragazzi di coach Sidoti che non riescono a portare a casa i primi due punti della stagione perdendo 111-71 contro la Virtus Valmontone. Gara, quella di oggi pomerggio alle 17.00, che ha messo in risalto nettamente le differenze fra i due roster, entrambi con obiettivi stagionali differenti, durata sostanzialmente poco di un quarto di gioco.
La squadra di casa parte con Rischia, Scodavolpe, Mathlouthi, Ferraro e Bisconti. Patti risponde con Nino Sidoti, Fowler, Legnini, Mazzullo e Locci. Dopo un inizio sprint di Patti, Valmontone comincia da avere il controllo dei tabelloni sia in attacco che in difesa e a macinare gioco che porta la squadra allenata da coach Avenia sul 27-20 dopo 10′ di gioco. Col passare del tempo Patti si sgretola, la troppa voglia di fare e di aggredire l’avversario porta a commettere tanti falli (16-33 il conteggio finale), situazione che costringe lo staff tecnico a ruotare fin da subito il roster, già con alcuni componenti non al top della condizione. In un batter d’occhio la tripla di Ferraro porta la Virtus a +18, una bomba di Pappalardo prova a dare la scossa ai siciliani ma un’altra tripla sul finale del primo tempo di Scodavolpe rimette a posto le distanze fra le due squadre e dopo 20 minuti il tabellone segna 50-32. Con Nino Sidoti fuori precauzionalmente per un infortunio, per coach Sidoti sembra piovere sul bagnato, la squadra non riesce a trovare fluidità, lo strapotere di Rischia, Bisconti e Ferraro fa la differenza e il gioco offensivo non dà i frutti sperati a parte delle buone percentuali da oltre l’arco dei 3 punti, magra consolazione. Il terzo e il quarto finale di gioco servono solo per le statistiche, Fowler e Locci ci provano ma c’è veramente poco da fare, a festeggiare è Valmontone con un sonoro 111-71.
Patti ancora in fase di rodaggio ed è evidente, con una condizione fisica non ancora ottimale e senza una vera identità di squadra. Solo il tempo e il lavoro in palestra potrà dire dove potrà arrivare questa squadra, coach Sidoti sapeva benissimo di poter avere delle difficoltà con una squadra così giovane, soprattutto nei primi mesi di campionato, ma la stagione è lunga, il gruppo è in fase di crescita e la società è sicura del progetto e del percorso intrapreso. Adesso la testa va al prossimo match che vedrà un’altra ostica squadra a battagliare sul parquet del PalaSerranò, la Luiss Roma, reduce da una bella vittoria in casa con Cassino e ancora imbattuta dopo 3 giornate di campionato.

Virtus Valmontone – Patti Basket 111-71 (27-20, 23-12, 28-21, 33-18)

Virtus Valmontone: Simone Rischia 19 (1/2, 4/6), Semir Mathlouthi 16 (5/6, 1/1), Matteo Pierangeli 16 (3/5, 2/5), Dario Scodavolpe 14 (0/0, 3/5), Innocenzo Ferraro 13 (3/5, 1/5), Luca Bisconti 12 (3/4, 0/0), Giuseppe Mastrangeli 9 (3/3, 0/0), Edoardo Ugolini 4 (0/1, 0/0), Leonardo Di francesco 3 (0/0, 1/3), Mirko Gentili 3 (0/1, 0/3), Bozo Misolic 2 (0/1, 0/0), Abdel kader Aatata 0 (0/1, 0/0).  All.  Donato Avenia
Tiri liberi: 39 / 51 – Rimbalzi: 46 14 + 32 (Innocenzo Ferraro 13) – Assist: 22 (Mirko Gentili 5)

Patti Basket: Luca Fowler 18 (2/10, 4/6), Andrea Locci 17 (8/20, 0/0), Giorgio Busco 12 (3/7, 2/3), Gianluca Ettaro 7 (2/2, 1/1), Enrico Pappalardo 6 (1/1, 1/2), Marco Legnini 5 (1/2, 1/4), Andrea Piperno 3 (0/0, 1/2), Alberto Mazzullo 2 (1/3, 0/0), Antonino Sidoti 1 (0/2, 0/2), Stefan Pekovic 0 (0/0, 0/0), Alessandro Sidoti 0 (0/2, 0/0).  All.  Pippo Sidoti
Tiri liberi: 5 / 9 – Rimbalzi: 22 5 + 17 (Andrea Locci 6) – Assist: 11 (Luca Fowler 3)

Dario Caranna
Ufficio stampa Playa Hotel Patti Basket

Playa Hotel Patti – Stella Azzurra Roma 61-83


Non trova i primi due punti in classifica il Patti Basket che perde 61-83 contro la giovane ma talentuosa squadra della Stella Azzurra Roma. Un match dove Patti si è spenta lentamente durante il corso della partita, che ha visto le espulsioni di coach Pippo Sidoti e del capitano Nino Sidoti. Questa sconfitta lascia Patti fanalino di coda a zero punti in compagnia di Isernia, Venafro, Battipaglia, Tiber Basket Roma.
Patti, nonostante gli acciacchi di alcuni giocatori, comincia bene grazie alle buone percentuali dal campo e ad un’ottima intensità difensiva che fanno ben sperare, infatti a fine primo quarto il parziale è di 23-17 per i ragazzi allenati da coach Sidoti che, nella prima metà di gara, si fa espellere per doppio tecnico. Col passare dei minuti però le certezze, che inizialmente avevano portato al mini break Patti, si annullano sotto i colpi di Corbinelli (28 punti con 7/15 da 3) e, dopo aver chiuso la prima parte ancora in partita (33-39), il nervosismo prende il sopravvento e anche Nino Sidoti, da quest’anno capitano della squadra, viene buttato fuori per doppio tecnico. Il terzo e quarto periodo è dominato dalla Stella Azzurra e coach Sidoti non può far altro che ruotare al massimo il roster per centellinare le energie. Fowler (22 punti) non basta e il match si chiude con il risultato finale di 61-83, da sottolineare gli applausi del pubblico alla squadra, nonostante la pesante sconfitta sconfitta. Questo significa grande vicinanza alla squadra e alla società da parte del pubblico che crede e vuol dar fiducia a questo progetto.
Una squadra non ancora in condizione, causa troppi infortuni di giocatori chiave in fase di preparazione che pian piano stanno recuperando per tornare a completa disposizione del coach. Si sa, trovare la chimica in una squadra così nuova e giovane è un lungo lavoro ma coach Sidoti ci ha abituato a grandi svolte nel corso della sua carriera ed esperienza. Non resta che aspettare il prossimo incontro contro la Virtus Valmontone, reduce da una dura sconfitta a Barcellona e sicuramente vogliosa di tornare a vincere tra le mura amiche. L’appuntamento per il prossimo match è per domenica 15 ottobre alle ore 17.00 alla Tensostruttura di Valmontone.

PLAYA HOTEL PATTI – STELLA AZZURRA ROMA 61-83 (23-17, 33-39, 42-61)

PATTI: Ettaro, Al. Sidoti 3, An. Sidoti 1, Legnini 7, Fowler 22, Locci 11, Busco 5, Pappalardo, Marzullo 9, Piperno 3. Coach: G. Sidoti.

STELLA AZZURRA: Corbinelli 28, Panopio 6, D. Alibegovic 9, Ianelli 13, O. Reale 1, Pené, Caceres 19, Rinaldi, Bayehe 7, Donadio, Sebastianelli. Coach: D’Arcangeli.

ARBITRI: Di Franco di Dalmine (BG) e Marzulli di Binasco (MI).

Dario Caranna
Ufficio stampa Playa Hotel Patti

Il Playa Hotel Patti per il sociale

La società sportiva Patti Basket s.r.l., alla vigilia del primo incontro casalingo del campionato si serie B 2017/18 che si svolgerà domani al PalaSerranò alle ore 17.00, premesso e considerato che ha come oggetto sociale la crescita e lo sviluppo della cultura e dell’etica sportiva attraverso l’esercizio di attività sportive e di avviamento allo sport, nel fermo convincimento di tutte le componenti del sodalizio sportivo di dover coinvolgere, per il perseguimento degli scopi sociali, tutte le istituzioni presenti sul territorio, comunica di avere consegnato 10 abbonamenti gratuiti al Comune di Patti ed altrettanti alla Diocesi di Patti, affinché possano destinarli, tramite gli uffici dei servizi sociali e le parrocchie sparse sull’intero territorio comunale e non, a soggetti disagiati dal punto di vista socio-economico, con una particolare attenzione al mondo dei giovani.

Ufficio stampa Playa Hotel Patti

Patti Basket – Settore Giovanile: Si Riparte…

WhatsApp Image 2017-10-06 at 14.17.33

Riparte l’avventura del settore giovanile del Patti Basket per la nuova stagione sportiva 2017/2018. Coordinati da coach Pippo Sidoti, i ragazzi U20 e U18 seguiti da l’allenatore Giovanni Cafarelli, gli U16 e U15 seguiti dall’Allenatore Alessandro Pizzo e l’U14 e 13 dall’Allenatore Marco Busco, si sono ritrovati dopo la pausa estiva giorno 18 Settembre al Pala Serranò.

Le  oltre 90 giovani promesse del Patti Basket, inizieranno questa nuova avventura che rappresenta il fiore all’occhiello della società pattese che milita nel campionato Nazionale di serie B

L’obiettivo è quello di proseguire l’ottimo lavoro svolto negli ultimi tre anni,  In base ai numeri che si sono registrati ai nastri di partenza la società pattese con grande sacrificio sia economico che logistico prenderà parte a tutti i campionati della federazione italiana pallacanestro .

«Il nostro primario obiettivo è quello di formare giovani atleti educandoli ai valori dello Sport in generale e del Basket in particolare in modo da assicurare loro una crescita costante sia dal punto di vista umano che atletico – spiega Pippo Sidoti –Puntiamo sui giovani perché sono il futuro di questo sport e, guidati adeguatamente, potranno compiere quel salto di qualità che tutti i piccoli cestisti sognano e fungere così da serbatoio per la prima squadra».

Un obiettivo che già da quest’anno a portato i suoi frutti, dove ben 5 ragazzi del settore giovanile sono stati integrati in prima squadra. E con la fresca convocazione di un giovane pattese nella rappresentativa siciliana.

Tutto il percorso parte da una buona crescita che parte dal minibasket spiega l’istruttore minibasket Alessandro Pizzo, penso che sia una parte fondamentale per poi trovarsi dei buoni settori giovanili. Nei primi palleggi il lavoro principale è trasmettere ai bambini che si affacciano per la prima volta a questo sport la passione e i primi mezzi che serviranno per proseguire nei campionati giovanili ed evitare l’abbandono di questo bellissimo sport. Nel nostro territorio negli ultimi anni, continua Alessandro Pizzo, stiamo vivendo un momento dove molti genitori spingono a fare sport per evitare i momenti  sedentari del proprio figlio, ma si ritrovano dopo qualche mese che il proprio figlio abbandona lo sport, quindi  la scelta degli istruttori è una delle cose fondamentali.

La società Patti Basket coglie l’occasione per informare che tutti i bambini che vogliono entrare a far parte della famiglia del Patti Basket posso contattare gli istruttori Alessandro Pizzo e Marco Busco.