12 Mag

Grazie a tutti!

Pubblicato da Ufficio Stampa


Un grazie a tutti. Dopo la splendida cena di ieri all’
Agriturismo “La Porticella” si conclude la stagione. Un ringraziamento speciale va a tutti gli sponsor che in questa annata ci hanno accompagnato fino al traguardo della salvezza: Lax Assicurazioni, That’s Amore, Profumerie Griffe, Betaland shop di Calanni Billa Gianni Luca, Europetroli, Cantiere Nautico Marinello, MG RENT, Showroom MG Rappresentanze, Cagifer Sud srl, Acqua Sabrinella, Scarpinando, Lavalux, Auto e’ ecc. Ognuno di questi partner commerciali è stato fondamentale per raggiungere l’obiettivo, ognuno di loro ci ha permesso di rimanere nella terza categoria nazionale di pallacanestro: la serie B. Un grazie a tutti i dirigenti che si sono spesi giorno dopo giorno affinché tutto andasse nel verso giusto e a tutte le persone che agiscono nel “dietro le quinte” della società. Un grazie allo staff tecnico, coach Pippo Sidoti e il fido Franco Pichilli, “Johnny” Cafarelli, Alessandro Pizzo, Giuseppe Costantino, Marco Busco. Nella stessa giornata la squadra e la dirigenza ha festeggiato con un piccolo buffet nella sala d’onore del Comune di Patti, grazie all’invito del sindaco Mauro Aquino. Siete tutti parte di questa vittoria, ci vediamo e la prossima stagione! #wearepattibasket

5 Mag

Condoglianze a Michele Lax e famiglia

Pubblicato da Ufficio Stampa


L’ASD Sport È Cultura Patti, in tutte le sue componenti, si unisce al dolore che ha colpito il Dott. Michele Lax, titolare di Lax Assicurazioni e main sponsor della società, per la perdita della madre e porge sentite condoglianze a tutti i familiari.

Ufficio stampa Sport È Cultura Patti

4 Mag

Lo Sport È Cultura Patti batte Maddaloni in gara 2 e rimane in serie B!

Pubblicato da Ufficio Stampa


È fatta! Patti mantiene la terza serie nazionale di pallacanestro maschile, la serie B. Con una grande vittoria a Maddaloni (56-59), i ragazzi di coach Sidoti hanno raggiunto l’obiettivo prefissato da inizio stagione. Una partita combattuta, durante la quale la squadra campana non ha mai mollato ma Patti è rimasta lucida e concentrata ed è riuscita a portare a casa la gara più importante della stagione.
Maddaloni parte con Sansone, Carrichiello, Luongo, Guagliardi e Locci. Patti risponde con Nino Sidoti, Busco, Bolletta, Costantino e Cicivè. La squadra di casa parte forte, ma Cicivè e Bolletta non ci stanno e portano avanti la propria squadra alla fine della prima frazione di gioco (10-16). Durante il secondo quarto Patti sembra controllare il match, ma Maddaloni esce fuori l’orgoglio e la grinta, Carrichiello e Guagliardi realizzano canestri importanti che portano la propria squadra in vantaggio all’intervallo, 31-28 dopo 20′ di gioco. Al rientro sul parquet lo Sport È Cultura è agguerrito, alza l’intensità difensiva, in attacco riesce a segnare con continuità e con un parziale di 2-15 si porta a +10 a fine terzo quarto. Maddaloni trova qualche fallo dentro l’area, i tiri liberi permettono ai campani di rimanere in vita e di restare in partita anche dopo 30′ di gioco, 40-45 il parziale. C’è ancora una partita, la squadra di casa è più viva che mai, Patti rimane tranquilla e mantiene il divario, anche se la tripla di Carrichiello a poco più di un minuto dalla fine è pesante (55-57), ma la squadra di coach Sidoti contiene i tentativi di recupero dei padroni di casa e porta a casa la vittoria più bella, quella che significa salvezza! Risultato finale: 56-59.
Poco da dire, un gruppo fantastico, formato da pattesi che hanno portato in alto la propria città battendo anche formazioni ben più blasonate, con un finale di stagione meraviglioso con 5 vittorie consecutive tra stagione regolare e playout. Tutto questo senza poter usufruire già da fine marzo del play titolare Daro Gullo e per buona parte dell’ala Kevin Cusenza, ultimo arrivato in casa pattese, entrambi pedine fondamentali del roster. Un plauso va a tutti i giocatori che hanno messo piedi sul parquet, inutile citarli, tutti hanno dato quel qualcosa in più per raggiungere un obiettivo così prestigioso come quello di mantenere la serie B, dal primo all’ultimo. Un infinito grazie a tutti gli sponsor che ci hanno accompagnato anche in questa stagione e a quelli nuovi che hanno abbracciato la nostra società. Complimenti alla dirigenza che ha sempre lavorato dietro le quinte affinché la macchina organizzativa funzionasse nel miglior modo possibile, complimenti allo staff tecnico, semplicemente fenomenale il lavoro svolto da coach Pippo Sidoti e il preparatore atletico Franco Pichilli, duo inseparabile, ormai garanzia di risultati e crescita dei giovani talenti. Infine grazie al pubblico, sia quello che ha creduto in questo progetto e in questa idea di pallacanestro, sia quello che ha pensato che questo percorso fosse perdente già in partenza. Adesso ci prendiamo una pausa, pianificando la prossima stagione, sempre con il fine di portare in alto lo sport a Patti. Ci vediamo presto!

Tabellini: 56-59 (10-16, 21-12, 9-17, 16-14)

S. Michele Maddaloni: Alessandro Guagliardi 18 (3/5, 2/4), Ernesto Carrichiello 17 (3/5, 1/2), Fabio Sansone 12 (0/3, 1/4), Andrea Locci 4 (2/2, 0/0), Giuseppe Luongo 3 (0/0, 0/0), Antonino Sabatino 2 (1/1, 0/0), Stefano Saletti 0 (0/0, 0/0), Antonio Cioppa 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Pascarella 0 (0/0, 0/0), Domenico Papa 0 (0/0, 0/0).  All. Giovanni Monda
Tiri liberi: 26 / 34 – Rimbalzi: 7 2 + 5 (Andrea Locci 3) – Assist: 1 (Fabio Sansone 1)

Sport è Cultura Patti: Luca Bolletta 14 (4/5, 1/1), Giorgio Busco 13 (5/6, 1/1), Giuseppe Costantino 12 (4/4, 1/1), Patrisio Cicivè 8 (4/6, 0/0), Antonino Sidoti 5 (1/1, 0/2), Enrico Waldner 3 (1/1, 0/0), Alberto Mazzullo 2 (1/1, 0/0), Kevin Cusenza 2 (1/1, 0/0), Gianluca Ettaro 0 (0/1, 0/0), Alessandro Sidoti 0 (0/0, 0/0).  All. Pippo Sidoti
Tiri liberi: 8 / 18 – Rimbalzi: 7 0 + 7 (Enrico Waldner 3) – Assist: 2 (Patrisio Cicivè, Alberto Mazzullo 1)

Dario Caranna

Ufficio stampa Sport È Cultura Patti

3 Mag

Sport è Cultura Patti-Maddaloni 81-65

Pubblicato da admin

Gazzetta del Sud 01-05-2017

2 Mag

Patti a un passo dall’impresa. A Maddaloni per chiudere la serie

Pubblicato da Ufficio Stampa


Dopo la grandissima partita di sabato contro Maddaloni nella gara 1 dei playout (81-65), lo Sport È Cultura Patti è pronto per giocare il match che potrebbe chiudere definitivamente la serie, sancendo definitivamente la salvezza. Ennesima prova di forza dei ragazzi di coach Sidoti che hanno dimostrato un grande attaccamento alla maglia e una grande condizione fisica, frutto anche del fondamentale lavoro del preparatore atletico Franco Pichilli. Un gruppo fantastico che ha dimostrato un grande crescita tecnica e mentale, adesso maturo abbastanza da poter finire in bellezza il campionato. Manca poco, un match, 40 minuti per vendicare definitivamente il doppio k.o. della stagione regolare con i campani e per mantenere una serie B guadagnata con le unghie e con i denti e giocata con sette pattesi in roster. Maddaloni sa bene che questa è l’ultima spiaggia, non ha altre chance per agguantare la salvezza se non quella di vincere domani in casa e poi tentare il colpaccio al PalaSerranò nell’eventuale gara 3. Una vera e propria impresa, soprattutto considerando il grande momento dei siciliani (4 vittorie consecutive, ultima sconfitta in casa il 2 aprile contro Forlì). La chiave per vincere prima di tutto è non pensare di avere già la salvezza in tasca, soprattutto perchè Maddaloni è una buona squadra, agguerrita e con delle individualità che possono mettere seriamente in difficoltà Patti. La squadra campana, infatti, è stata capace di avvicinarsi pericolosamente nel terzo quarto della prima gara di playout, costringendo lo Sport È Cultura a dover ricacciare indietro nell’ultima frazione Carrichiello e soci. Normale che ci siano momenti di blackout, soprattutto quando si ha una squadra così giovane, soprattutto quando il divario comincia ad allargarsi. Coach Sidoti questo lo sa bene, ha già passato tanti momenti come questo che valgono una stagione e saprà indicare ai suoi la via giusta per non perdere la rotta e l’obiettivo. Tutto è pronto, tenere alta la tensione in vista di questa gara è d’obbligo, affinché il sogno della salvezza diventi finalmente realtà.

Dario Caranna
Ufficio stampa  Sport È Cultura Patti